Ti trovi qui:🏠»Mobile»Come Installare Google Chrome su Android
Venerdì, 10 Maggio 2019 09:18

Come fare soldi online condividendo files

Scritto da
Vota questo articolo
(5 Voti)

Uno dei metodi più diffusi sulla rete per fare soldi è quello della condivisione dei files, ecco allora la lista dei 10 file hosting che pagano di più!

Caricare un file su un sito, condividere il link e far scaricare il file da quanta più gente possibile. Sapevi che con questi tre semplici passaggi potresti in realtà anche guadagnare denaro online? Infatti, sulla rete sono presenti migliaia di siti di condivisione files che cercano in ogni modo di attirare quanta più gente possibile, ed hanno capito che il modo migliore per farlo era pagare gli uploaders, ovvero la gente che carica i files su questi siti, in base a quanti downloads i loro files riescano a generare.

 

fare soldi con file hosting

 

Come guadagnano i siti di condivisione file?

 

Prima di avventurarci nella lista dei 5 file hosting che pagano di più per la condivisione dei files, detti anche cloud, cerchiamo bene di capire come tutto ciò è possibile. E' ovvio che nessuno regala niente a nessuno, per cui come può un sito di condivisione files permettersi di inviare dei pagamenti ai suoi utenti? E' ovvio che dovrà pur generare degli introiti in qualche modo, per cui analizziamo le potenziali entrate ed uscite di un sito di condivisione files.

Premettendo che il tutto si svolgerà su uno o più server, c'è da tener conto del prezzo che il gestore di tale sito dovrà sostenere ogni mese, che aumenta in proporzione alla quantità di files che lo stesso ospita, in fatti più grande è lo spazio necessario per ospitare i files, e maggiore sarà il numero di servers dei quali si avrà bisogno (oppure si avrà necessità di server più capienti, anche se non sarebbe una buona scelta in quanto penalizzerebbe troppo la velocità di download di tutti gli utenti, ma questo è un altro discorso ne parleremo più approfonditamente in un altro articolo che scriverò a breve). E non parliamo di cifre irrisorie: basti pensare che un singolo server dedicato può arrivare a costare anche diverse migliaia di euro!

Bene, fin ora abbiamo parlato solo di quanto spende chi gestisce i siti di file hosting, ma come guadagna, se guadagna, chi gestisce questi siti?

E' ovvio che per permettersi di pagare la gente che carica dei files sul sito, quest'ultimo dovrà generare degli incassi. Principalmente sono due le vie di guadagno dei siti di file hosting:

 

1) Annunci pubblicitari

Tranne rare, se non rarissime eccezioni (come mega.co o Google Drive che, guardacaso, sono fra i pochi siti a non pagare gli utenti per la condivisione dei files), tutti e dico tutti i siti di file hosting hanno uno o più annunci per ogni pagina. Generalmente un annuncio non genera molti profitti se preso singolarmente, ma un sito medio-grande che può avere anche più di 100,000 visite al giorno, può racimolare un bel pò di soldi.

 

2) Pop up & Pop under

Spesso il solo piazzamento di annunci su siti di file hosting non basta a coprire le spese, e quindi si ricorre a metodi un pò meno "apprezzati" dal pubblico per generare introiti: Pop Up e Pop Under. Questi fastidiosissimi annunci sono delle vere e proprie pagine publicitarie che si aprono in una nuova scheda, che spesso contengono virus (malwares). Generano leggermente più introiti dei singoli annunci, per cui spesso vengono utilizzati entrambi i metodi che, combinati, generano maggior guadagno.

 

3) Registrazioni a pagamento

Questo è il metodo principalmente usato da tutti i file hosting, che permette agli utenti (sia chi carica files ma anche chi scarica) di avere diversi "privilegi" come: maggiore velocità in upload/download, rimozione di eventuali annunci durante la navigazione su quel sito, rimozione di eventuali limiti come tempi di attesa o dimensione massima di files scaricabili/caricabili sul sito e maggiore spazio di archiviazione.

 

Provando a sommare questi tre principali fattori, possiamo quindi esser certi che un guadagno effettivamente ci sia, e se il sito è abbastanza popolare, può generare facilmente introiti a 3 o 4 zeri ogni mese.

 

 

Come e quanto pagano i siti di file hosting?

 

Come detto in precedenza, tutti i siti che vi offrono un compenso per caricare/scaricare un file dal loro sito, hanno sicuramente degli introiti generati da annunci, pop up e così via. In base a quali criteri quindi pagano?
Bisogna seguire lo stesso ragionamento che permette a loro di guadagnare soldi: quantità e geolocalizzazione.

In genere, più gente visualizza un annuncio, e più il sito guadagna. Lo stesso principio vale quindi per i tuoi files: più gente scarica, e più il sito guadagnerà e ti pagherà di conseguenza.

Un discorso simile vale anche per la geolocalizzazione, cioè la posizione in cui si trova un visitatore. Gli annunci infatti non pagano sempre allo stesso modo: un annuncio visualizzato negli Stati Uniti genera infatti molto più guadagno di un annuncio visualizzato in India o in Vietnam ad esempio. Grossomodo possiamo dire che in base la ricchezza del paese da cui visita un utente, un annuncio può generare più o meno soldi.

Non possiamo quindi darvi un numero esatto, dato che dipenderà molto dai due fattori precedenti, ma possiamo stimare un guadagno effettivo che va da circa 5€ fino a 20€ ogni 1000 download. Il pagamento solitamente viene effettuato con PayPal una o più volte al mese, ma alcuni siti offrono anche metodi di pagamento personalizzati come Stripe, Bonifici e persino BitCoin, ed alcuni di questi permettono anche di convertire i tuoi guadagni in benefici (come ad esempio UsersCloud, che permette di ottenere un account Premium dopo un tot di guadagno).

 

Fare soldi con File Hosting

 

I 5 File Hosting che pagano di più in assoluto

 

Ecco quindi la lista definitiva dei 10 migliori siti di condivisione files.

Ci teniamo a sottolineare che la redazione non intende in alcun modo incoraggiare la pirateria online, e declina ogni responsabilità per atti illeciti o altri danni causati da un uso scorretto dei servizi linkati di seguito.

 

  1. UploadOcean

    UploadOcean è uno dei nuovi file hosting del 2019, che promette pagamenti fino a ben 20 euro per 1000 Downloads (21$/1000 Downloads). Ci è capitato molto spesso di imbatterci in questo sito di file hosting mentre giravamo per la rete, a conferma del fatto che la maggior parte della gente ha capito la convenienza di usare questo sito di file hosting in quanto risulta essere, ad oggi, il sito che paga più di tutti per condividere files. Paga tramite PayPal, Payza, WebMoney, Neteller, Epese e Capitalist e paga con un minimo di 10 Dollari, cioè circa 9,50 euro.

    Clicca qui per visitare UploadOcean


  2. Up-Load.io

    Questo nuovissimo sito di file hosting dal design molto minimal promette pagamenti ancora migliori rispetto ad UploadOcean: fino a ben 23 euro per 1000 Downloads. Vi starete chiedendo come mai allora non lo abbiamo piazzato al primo posto? Beh le motivazioni sono principalmente due: offre soli 20 GB di spazio di archiviazione per l'utente "free" (che potrebbero non essere sufficienti) e soprattutto, essendo un sito troppo nuovo, non possiamo ancora giudicarlo come sito affidabile, in quanto abbiamo troppi pochi elementi a disposizione per stabilire se è un sito che durerà a lungo oppure no. Inoltre sappiamo che ancora non è molto utilizzato nel mondo. Come metodi di pagamento abbiamo PayPal e Bitcoin. e a differenza di UploadOcean, vi basta avere un minimo di 5 Euro per richiedere il pagamento.

    Clicca qui per visitare Up-load.io


  3. UsersCloud

    Quando parliamo di UsersCloud bisogna ammettere che si parla del re indiscusso quando si parla di file hosting che pagano gli utenti in quanto è sempre stato considerato il più affidabile, veloce e gratuito tra tutti i file hosting che pagano gli utenti. E' attivo da diversi anni ormai, milioni di utenti hanno utilizzato e continuano ad usare questo sito ogni giorno e la sua grande versatilità lo hanno reso il migliore tutti questi anni. Il motivo per cui è terzo in classifica è dato dalla recente diminuzione degli "exchange-rates": se prima pagava ben oltre i 20€ per 1000 downloads, ad oggi siamo intorno ai soli 5 euro per 1000 Downloads, ma se cercate una base solida e garantita cui affidarvi, UsersCloud fà sicuramente per voi, grazie alla grande popolarità del sito e grazie al fatto di avere un account praticamente gratuito ed illimitato su cui condividere davvero moltissimi files senza limiti. Paga tramite Paypal, Bitcoin, Webmoney, Bonifico Bancario, Neteller e persino tramite Gift Card di Amazon, con un minimo di 5 Euro.

    Clicca qui per visitare UsersCloud


  4. DailyUploads

    Non potevamo menzionare UsersCloud senza parlare di DailyUploads, da anni suo acerrimo rivale. Entrambi i siti infatti sono cresciuti quasi allo stesso modo in tutti questi anni, ed hanno caratteristiche molto simili. Lo abbiamo piazzato in quarta posizione, sebbene paghi fino a ben 16 euro per 1000 Downloads per il semplice fatto che abbiamo notato che ultimamente viene utilizzato un pò meno rispetto a UsersCloud, forse anche perchè è stato segnalato diverse volte in questi anni che i download non venivano effettuati con successo e che ogni tanto i loro server erano offline. Forse anche la presenza di pochi metodi di pagamento avrà sicuramente influenzato negativamente nel complesso questo sito, che però resta comunque un ottima alternativa, stabile e sicura, e magari da preferire rispetto a UsersCloud che paga decisamente di meno. DailyUploads offre i seguenti metodi di pagamento: PayPal e Webmoney, con un minimo necessario per richiederlo di 10 Euro.

    Clicca qui per visitare DailyUploads


  5. Scegli tu!

    Fin ora hai letto ciò che penso, ma adesso è il tuo turno, se conosci un altro sito che pensi debba essere nella nostra Top 5, allora non esitare a farcelo sapere lasciando un commento di seguito! Aggiorneremo questo paragrafo non appena avremo trovato un sito degno di prendere questo posto!

 

Se hai domande, dubbi o hai bisogno di chiarimenti, scrivici un commento e ti risponderemo a breve! Spero di esservi stato utile!

Letto 652 volte Aggiornato Venerdì, 10 Maggio 2019 10:44

Lascia un commento