Ti trovi qui:🏠»Computer»Computer - Sbenny.it
Martedì, 24 Maggio 2016 11:50

Come capire se un Processore è buono

Scritto da
Vota questo articolo
(6 Voti)

Una delle domande ricorrenti tra chi ha intenzione di acquistare un nuovo computer, di assemblarlo o semplicemente per sapere se il processore di un PC che già abbiamo a casa è buono oppure no, è proprio questa: "Come faccio a capire se un processore è buono?". Se anche tu sei incerto sulle capacità di una CPU, ti consiglio di leggere questo articolo.

Innanzitutto, è bene specificare che esistono diversi tipi di processori per ogni esigenza e ti consiglio vivamente di leggere questo articolo per scoprire cos'è un processore e come funziona. Inoltre, nel caso tu disponga già un Computer e vorresti sapere se il tuo PC ha un buon processore o no, è necessario prima di tutto sapere come fare a capire che processore monta un computer e, se hai intenzione di assemblare un computer, è bene sapere se un processore è compatibile con la scheda madre desiderata oppure no.

Se conosci già queste informazioni, puoi proseguire con la lettura di questo articolo.

 

Come capire se un Processore è buono o no

 

Due Processori

 

Lo ammetto, è una giungla nel quale è semplice perdersi fra Intel e AMD per ogni gusto e, se non vuoi prendere un granchio, è bene sapere le effettive capacità di un processore. Vi sono dunque dei parametri dei quali bisogna tener conto per capire quali sono le performances di un processore.

 

Uno dei parametri utilizzati più spesso per stabilire la potenza di una CPU è la frequenza, cioè la velocià di fuzionamento (in GHz) di un processore. Dunque, un processore con una frequenza maggiore, riuscirà solitamente ad eseguire le operazioni più in fretta e di conseguenza tutti i programmi si caricheranno a velocità maggiori, garantendo una reattività maggiore del sistema operativo.

 

Ma non basta. Ho usato la parola solitamente perchè non è solo la frequenza a stabilire la potenza di una CPU, ma vi è un altro fattore molto importante: il numero di Core.

Un core è il numero di nuclei elaborativi all'interno di un processore. L'arrivo dei core è avvenuto perchè la singola frequenza, non potendo superare alcuni valori per via degli elevati consumi o elevato surriscaldamento, limitava molto le potenziali performance di un processore. Sono così nati nel 2005 i primi dual-core (processori con due nuclei) e, successivamente, i quad-core (processori con quattro nuclei) e così via, fino ad arrivare nel 2011 a ben 16 core all'interno di un processore! E' dunque chiaro che una CPU con un numero maggiore di core risulterà spesso migliore di una con un numero inferiore di core anche se con frequenza maggiore.

 

Facciamo un esempio pratico per capire bene. Prendiamo come esempio due processori liberamente acquistabili su amazon:

Il primo (Processore Intel Core i5-6600K, Quad-Core, 3.5GHz):

Ed il secondo (Processore Intel Core i5-6500, Quad-Core, 3.2 GHz): 

 

Entrambi due buoni processori senza dubbio, ma qual'è il migliore?

Facendo due calcoli, per il primo processore (i5-6600K), avremo: 3.5GHz x 4 core quindi un totale di 14GHz di velocità massima mentre per il secondo (i5-6500) otterremo: 3.2GHz x 4 core, ovvero 12.8GHz, con una differenza di frequenza ben 1.2GHz e non soli 0.3GHz come molti avrebbero potuto pensare!

 

Benchmark, un valido strumento per valutare una CPU

Fortunatamente, per chi vuole avere immediatamente un'idea su un processore e quindi capire le prestazioni effettive di una CPU, esistono diversi siti online in grado di fornirvi informazioni dettagliate su ogni processore, basate su statistiche molto accurate e precise.

Un sito che ritengo autoritevole in questo campo è sicuramente cpubenchmark.net che viene aggiornato quotidianamente per fornire valori sempre aggiornati sulle CPU. Fra i vari dettagli forniti da questo sito vi è anche la possibilità di accedere ad una classifica dei migliori processori, o di quelli con il miglior rapporto qualità/prezzo. Vi sarà quindi sufficiente inserire il nome del processore nel box in alto per avere immediatamente una descrizione dettagliata dello stesso ed un punteggio assegnato. E' inoltre presente una comoda funzione per confrontare i vari processori per sapere quindi quale processore tra due è migliore.

 

 CPU Benchmark

 

Come valutare un processore Intel

Avendo preso in considerazione due processori "Intel" che ritengo personalmente più performanti degli AMD, vi svelo un piccolo trucco per stabilire al volo come capire quale Processore Intel è meglio.

Il segreto stà nel guardare attentamente il nome del processore. Vi faccio un esempio pratico:

 

Guardate attentamente il nome di questo processore: Intel Core i7 6700, e soffermatevi sui valori evidenziati in grassetto. 

 

i7: questo valore indica che si tratta di un Processore di fascia ALTA (i3 sarebbe stato di fascia BASSA, mentre i5 avrebbe indicato una CPU di fascia MEDIA)

6: è il primo valore partendo da sinistra ed indica la GENERAZIONE di un processore. In questo caso rappresenta la SESTA (e più recente, al momento della scrittura di questo articolo) generazione di processori Intel (che prende il nome di SKYLAKE). Inutile dire che più un processore è di nuova generazione, e più sarà performante, ottimizzato e longevo rispetto ai suoi predecessori.

700: questo valore indica il codice CPU ed è un valore compreso tra 100 (minimo) e 930 . Solitamente più alto è questo valore e migliore è il processore. 

 

Ovviamente vale sempre il discorso del numero dei core e della frequenza da tenere in considerazione ma, in linea di massima, potete attenervi a questo "trucchetto" per capire facilmente se un processore è buono oppure no.

Letto 6931 volte Aggiornato Martedì, 24 Maggio 2016 18:47
Altro in questa categoria: Cos'è e a cosa serve un Processore »

Lascia un commento